La cinquina finalista dello Strega

ferociaSono stati finalmente annunciati in Casa Bellonci i cinque finalisti del Premio Strega 2015: Nicola Lagioia, Mauro Covacich, Elena Ferrante, Fabio Genovesi, Mauro Santagata.
A sceglierli la giuria composta dagli Amici della domenica, da 60 lettori forti selezionati ogni anno da librerie indipendenti italiane associate all’ALI e da 15 gruppi di lettura di scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero.

Ecco in breve le trame:

La ferocia di Nicola Lagioia. Una donna cammina su una strada provinciale del barese in una calda notte di primavera; poche ore dopo viene ritrovata morta nei pressi di un autosilo. La donna è la figlia di una delle più influenti famiglie di costruttori della zona e la sua morte fa subito nascere dei sospetti legati all’attività del padre. Lo specchio di una famiglia divisa tra lo splendore e il dolore, tra il prestigio e il disastro. Un quadro della realtà di oggi attraverso un dramma familiare.

La sposa di Mauro Covacich. Un’artista vestita da sposa che va in giro per l’Europa in autostop. Un giovane sacerdote che diventerà papa alle prese con il desiderio. Un padre di famiglia che semina terrore facendo saltare esplosivi nei supermercati, e molti altri racconti. Diciassette storie, alcune realmente accadute, altre frutto della fantasia dell’autore ma che insieme creano un unico flusso di pensieri sul presente.

Storia della bambina perduta di Elena Ferrante. Quarto e ultimo volume de “L’amica geniale” che vede le due protagoniste Lina ed Elena ormai adulte alle prese con la realtà, ma sempre legate da una profonda amicizia che resta la chiave di tutto il romanzo. A fare da scenario l’Italia e il mondo di oggi.sposa

Chi manda le onde di Fabio Genovesi. Una bambina albina, suo fratello sicuro e determinato e la loro mamma, una giovane ragazza che si ritrova a dover crescere i figli da sola. Un intreccio di storie e personaggi, che si legano tra loro avendo sempre come sfondo la storia principale e restando uniti da un elemento magico: il mare.

Come donna innamorata di Marco Santagata. Un intenso romanzo storico su Dante, la poesia e la perdita della sua Musa, Bice. Il racconto di una delle storie d’amore più grandi di tutti i tempi e il profilo del sommo poeta combattuto tra la paura di non riuscire a comporre il suo capolavoro e l’ambizione del successo.

Adesso non ci resta che aspettare il 2 luglio per capire chi la spunterà al Ninfeo di Villa Giulia.


Categories: Libri, Narrativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *